La scorrettezza politica dell'onestà intellettuale 
Organizzazione internazionale - Codice Fiscale 95063070106
Non è il compito dello stato libero e democratico cambiare o condizionare il comportamento dei cittadini che, in tale regime, sono lo stato. Tale invece è il compito dello stato totalitario - in qualsiasi guisa si manifesti - perché esso ha sempre considerato il popolo immaturo per la libertà e l'autodeterminazione - e per la creatività, tolleranza e diversità che derivano da esse.
 
The Evidence

L'archivio scientifico che scardina 50 anni di superstizioni sul fumo


 
 
Le rubriche


ANTRACOSI: IL MITO DEL POLMONE NERO
Di Elio Gagliano, MD

Ritorna alla pagina principale del Dott. Gagliano Scrivi al Dott. Gagliano
Informazioni su FORCES
Chi siamo
Vietato fumare Vietato entrare:
Elenco dei locali che rispettano il diritto
Maledetti ciccioni parassiti sociali
Porci bevitori siete i prossimi
Poveri caffeinomani, ora vi curiamo
Incensatori e profumatori assassini, ecco il vostro turno
La frode del fumo passivo
Uccidiamoli per il loro bene
Scienza rottame
Scienza scorrettissima
Abusi contro i fumatori
La posta di FORCES
Umorismo
Il muro del silenzio
Vietato parlarne: vittorie del tabacco
Quanti sono 'sti morti??
Lo sapevate che...?
Eventi quà e là
IPSE DIXIT: citazioni
Porno Health Canada
Coppa scienza rottame
I servizi speciali
La guerra della nicotina
Di Wanda Hamilton
Multinazionali farmaceutiche: Governi in tasca, salutismo in vendita
La truffa del fumo passivo - Corso rapido per principianti

Attivismo

COMPRA L'INNO DELLA LOTTA AL SALUTISMO
Sostieni FORCES acquistando questa bellissima canzone per soli $0,99!

I treni appartengono anche a chi fuma, e fumare sul treno nel proprio vagone non da fastidio a nessuno!
Boicotta i treni, causa danno!

 
 

25 Gennaio 2005 - Nella campagna antifumo torna spesso il termine polmone nero, volendo così indicare i polmoni del fumatore sia attivo che passivo. Se, per un certo verso, giustifico le persone ignoranti di medicina, condanno i medici che usano tale termine in riferimento ai polmoni di chi attivamente o “passivamente” fuma. Questi, o lo fanno dolosamente per ingannare la gente, o, in buona fede, per ignoranza criminale. Nel secondo caso è chiaro che la buona fede viene invalidata dalla criminalità dell’atto. Peggio se , per dimostrare i danni del fumo, viene mostrata una radiografia del torace dove i polmoni, all’ignaro, appaiono neri. Infatti, nella lastra radiologica, i polmoni normali sono neri (vedi illustrazione). Se poi vengono esibiti dei polmoni veri e propri (o foto) con venature e macchie nerastre, più o meno numerose, guai a dire che sono i polmoni di un fumatore. Infatti i polmoni normali, che nel’infanzia sono rosei, nell’adulto sono grigio brunastri con striature nerastre secondarie a particelle di carbone e pulviscoli vari presenti nell’aria delle città, o in prossimità di intenso traffico automobilistico, o in zone industriali, o, ancora, in zone polverose. Questa nerezza , in ambito medico, viene chiamata antracosi. Essa non interferisce con la funzionalità respiratoria e, necessariamente, non produce sintomi. Inoltre non è visibile radiologicamente né ecograficamente.


Esiste un’entità medica riferibile a i polmoni neri? Certamente: La pneumoconiosi dei lavoratori di carbone (detta anche: malattia del polmone nero e, a volte, antracosi). In questa affezione le particelle di carbone si depositano sotto la pleura (membrana che ricopre i polmoni), intorno ai vasi sanguigni e i bronchioli (le diramazioni più piccole dei bronchi) e nei pressi di eventuali cicatrici polmonari. Con il progredire dell’esposizione al carbone, si possono formare piccole dilatazioni (enfisema) e poi aumento del connettivo (fibrosi) che, in seguito, può portare a una fibrosi progressiva diffusa. A questo punto, qualcuno potrebbe dire che ciò è quello che succede nel fumatore dato che il fumo di sigaretta contiene prodotti di combustione. Esiste, tuttavia, una grande differenza. Infatti, le suddette alterazioni avvengono dopo almeno dieci anni di lavoro nel sottosuolo a respirare concentrata polvere di carbone, di certo non paragonabile neppure lontanamente a quello che è contenuto nel fumo di sigaretta e, ancora più inverosimilmente, nel fumo passivo.


La costituzione di FORCES International
Il Comitato d'Onore
Domande frequenti (FAQ)
La piattaforma politica
Aiutaci a lottare
Sedi locali e siti affiliati
Statistiche del  sito
Vuoi fare pubblicità su FORCES? Clicca qui
MOTORE DI RICERCA INTERNO
Abbonamenti e contatti
Contattaci
Dona o diventa socio
Abbonamento FORCES/Enclave
Come sarà speso il tuo denaro
Clicca qui per ricevere
la newsletter gratuita
Materiali promozionali
Gli opinionisti
Alberto Mingardi
Carlo Stagnaro
Hugh High
Pierre Lemieux
Gian Turci
Il tabacchino - T. Rea
L'angolo di Zia Maria
Antonio Nicoletta

L'angolo del medico

Elio F. Gagliano

Le librerie
La libreria Italiana
La libreria internazionale
Archivi e altro
Archivio edizioni
Links
Rassegna stampa