Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

La scorrettezza politica dell'onestà intellettuale

Organizzazione internazionale - Codice Fiscale 95063070106

  >>>>  Invia questa pagina a un amico

The Evidence

L'archivio scientifico che scardina 50 anni di superstizioni sul fumo



Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

Le rubriche

I MEZZI DI PROPAGANDA DEL REGIME NUOCCIONO GRAVEMENTE ALLA SALUTE

Informazioni su FORCES

Maledetti ciccioni parassiti sociali
Poveri caffeinomani ora vi curiamo
Porci bevitori siete i prossimi
Incensatori e profumatori assassini, ecco il vostro turno
La frode del fumo passivo
Uccidiamoli per il loro bene
Scienza rottame
Scienza scorrettissima
Abusi contro i fumatori
La posta di FORCES
Umorismo
Il muro del silenzio
Vietato parlarne: vittorie del tabacco
Quanti sono 'sti morti??
Lo sapevate che...?
Eventi quà e là
IPSE DIXIT: citazioni
Porno Health Canada
Coppa scienza rottame

I servizi speciali

La guerra della nicotina
Di Wanda Hamilton
Multinazionali farmaceutiche: Governi in tasca, salutismo in vendita
La truffa del fumo passivo - Corso rapido per principianti
 
 
 
 
 
 
 
 

20 Febbraio 2004 - Non possiedo un apparecchio televisivo e, francamente, non ne sento la mancanza, saltuariamente leggo qualche rivista, soprattutto durante le attese dal dentista o dal parrucchiere, in tutti quei momenti in cui i miei fedeli amici libri non potrebbero avere da me l’attenzione che meritano. Per non restare isolata dal mondo cerco le notizie sul web, secondo me l’unico modo accettabile per essere informati. I miei genitori e la maggior parte dei miei amici possiedono l’ apparecchio televisivo per cui i miei sforzi per restarvi lontano molte volte vengono vanificati, non posso certo imporre a chi mi ospita di spegnere questo diabolico elettrodomestico.

La mia anziana madre è da oltre 40 anni abbonata alla rivista "Oggi", sono abituata a questa presenza cartacea da quando sono nata ed ho visto nel corso degli anni l’involuzione di quella che vorrebbe essere una rivista di informazione. In un piovoso, noioso, uggioso pomeriggio dell’inverno dell’entroterra romagnolo sottraggo la rivista a mia madre e la porto con me, in quel luogo che una signorina di mezza età non è legittimata a nominare, nella speranza di aiutare la peristalsi intestinale.

Mi accomodo ed inizio a sfogliare la rivista, pagina 4 oddio rischio il blocco intestinale!!!! Leggo a caratteri cubitali una lettera, ovviamente non firmata, che recita: NON è SCANDALOSO CHE AL GRANDE FRATELLO MANDINO IN ONDA CHI FUMA? Sbatto gli occhi, li strizzo, li stropiccio… rileggo, si ho letto bene. I protagonisti del "Grande fratello" fumano, e allora, se fumano?... Grazie alle cattive compagnie che frequento, mi riferisco ai telescemi, alcune volte non mi sono potuta sottrarre all’aberrante spettacolo del reality show chiamato Grande fratello. Vedere il triste spettacolo reso da una accozzaglia di personaggi malati di protagonismo che svolgono ogni loro attività quotidiana sotto la luce della telecamera compresi accoppiamenti, litigate violente, esposizioni gratuite di corpi nudi, nemmeno le defecazioni sono lasciate alla privacy.

Ma un innominato lettore grida allo scandalo MANDANO IN ONDA CHI FUMA!!!!! E un vecchio e rimbambito scrittore e giornalista, esperto di problemi giovanili che risponde!!! Chissà forse tra i protagonisti del Grande fratello c’è sua figlia o sua nipote che dopo essersi accoppiata col personaggio di turno si accende la sigaretta e così facendo (accoppiandosi o fumando davanti alla telecamera?) scatena le ire del nonnino.

Il vecchio giornalista,Gaspare Barbellini Amidei, sentenzia "Ci sono due tipi di fumo passivo, uno che avvelena materialmente le persone che si trovano nell’area dei fumatori, un altro intossica visivamente con il cattivo esempio chi da lontano assiste a trasmissioni che mostrano gente che fuma", sulla forma tradizionale di fumo passivo lascio la parola al presidente dell’associazione che ospita questo mio scritto. Con che coraggio si può annoverare il fumo come cattivo esempio quando appare alla televisione, strumento di diseducazione popolare per eccellenza? Sarebbe come inveire contro una madre che lascia il proprio figlioletto libero di svuotare la vescica in una discarica abusiva.

La trasmissione il Grande fratello sembra abbia avuto uno share di otto milioni di telespettatori. Otto milioni di "malati di mente" che assistono e godono degli atti sessuali e degli episodi di aggressività di cui sono protagonisti altri individui, volendo usare il linguaggio psichiatrico in Italia ci sono otto milioni di individui affetti da scopofilia, patologia che prima della "Legge Basaglia" veniva curata con l’internamento coatto, se oggi si riaprissero i manicomi bisognerebbe inventare nuovi spazi per creare opportune strutture in grado di accogliere un numero così imponente di pazienti.

Continua il Barbellini Amidei "….venga inserita una regola breve e senza deroghe: davanti alle telecamere: nessuno fuma", io che coi giovani ci lavoro, e sebbene non abbia figli ho nipoti adolescenti, non mi stancherò mai di ripetere loro di stare lontano dalla "Cattiva maestra televisione" (mi perdoni Popper) foriera di maleducazione, ignoranza e malcostume, però in televisione non si fuma. Lasciamo la televisione ai dementi che stanno ad ascoltare i Barbellini Amidei e i Veronesi di turno e, quando la stagione lo permette, sdraiamoci su un prato verde in compagnia di un buon libro, una delle maniere migliori di passare il tempo libero e anche il nostro italiano ci guadagnerà.

Zia Maria

 
Chi siamo
Il Comitato d'Onore
Domande frequenti (FAQ)
La piattaforma politica
Aiutaci a lottare
Sedi locali e siti affiliati

MOTORE DI RICERCA INTERNO

Abbonamenti e contatti

Contattaci
Diventa socio
Abbonamento FORCES/Enclave
Come sarà speso il tuo denaro
Clicca qui per ricevere
la newsletter gratuita
Materiali promozionali

Gli opinionisti

Alberto Mingardi
Carlo Stagnaro
Hugh High
Pierre Lemieux
Gian Turci
Il tabacchino - T. Rea
L'angolo di Zia Maria
Antonio Nicoletta

Le librerie

La libreria Italiana
La libreria internazionale

Archivi e altro

Archivio edizioni
Links
Rassegna stampa