Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

La scorrettezza politica dell'onestà intellettuale

Organizzazione internazionale - Codice Fiscale 95063070106

  >>>>  Invia questa pagina a un amico

The Evidence

L'archivio scientifico che scardina 50 anni di superstizioni sul fumo



Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

Le rubriche

IL 69 NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

Informazioni su FORCES

Maledetti ciccioni parassiti sociali
Poveri caffeinomani ora vi curiamo
Porci bevitori siete i prossimi
Incensatori e profumatori assassini, ecco il vostro turno
La frode del fumo passivo
Uccidiamoli per il loro bene
Scienza rottame
Scienza scorrettissima
Abusi contro i fumatori
La posta di FORCES
Umorismo
Il muro del silenzio
Vietato parlarne: vittorie del tabacco
Quanti sono 'sti morti??
Lo sapevate che...?
Eventi quà e là
IPSE DIXIT: citazioni
Porno Health Canada
Coppa scienza rottame

I servizi speciali

La guerra della nicotina
Di Wanda Hamilton
Multinazionali farmaceutiche: Governi in tasca, salutismo in vendita
La truffa del fumo passivo - Corso rapido per principianti
 

5 Marzo 2004 - No, non è possibile, non si può consultare nemmeno il più scadente organo di informazione senza che l’occhio cada su un articolo che lancia un nuovo allarme per la salute.

Il colpevole questa volta è proprio lui, il 69, o meglio la fellatio e il cunnilingus reciproco incrociato, no il pericolo non è rappresentato dall’eventuale rischio di soffocamento per il partner sottostante, ma tuona City Bologna del 26 febbraio 2004: “secondo la rivista New Scientist, che riporta le ricerche più recenti il sesso orale può causare tumori alla bocca”. Forse il tranello è tutto in quel  “può”, tradotto in parole povere forse causa il cancro, noi non possiamo provarlo, ma nessuno ci impedisce di lanciare l’allarme dopo avere intascato un bel gruzzolo di soldoni pubblici, allora dobbiamo dimostrare di essere pervenuti a qualche risultato.

“…Uno studio condotto dall’Istituto internazionale di ricerca sul cancro (Iarc) di Lione, in Francia conferma questo legame. Gli scienziati hanno studiato in diversi Paesi del mondo oltre 1.600 pazienti con tumori alla bocca,  confrontandoli con 1.700 soggetti sani. Fra i pazienti ammalati di cancro, i portatori della forma papilloma virus chiamata HPV16 erano tre volte tanto rispetto a quelli senza questo virus”. Qual è la donna che non conosce il papilloma virus? Basta sottoporsi allo screening per la prevenzione dei tumori del collo dell’utero per ricevere una fredda comunicazione telefonica che informa: “Gentile signora, c’è qualche cosa che non va nel suo pap-test”. A quel punto la malcapitata, specialmente se si tratta di un soggetto un po’ fragile resta lì impalata col rischio di beccarsi uno di quei coccoloni che la possono stendere più in fretta dell’ingestione di una bella dose di cianuro.  Nel 60% per cento degli esami citologici il famigerato HPV è presente,  dai santoni in camice bianco viene sbandierato come il nemico numero uno per la salute del nostro collo dell’utero: se ne sta lì buono buono finché non decide di risvegliarsi ed evolversi in un carcinoma.

Chi di noi da bambino  non è mai stato afflitto da porri o da verruche sulle mani o sulle piante dei piedi? Forse nessuno è mai stato escluso da questo fastidio causato da un virus parente stretto del papilloma virus. Vi ricordate i metodi per togliere le verruche? Andavano dall’interrare una mela nel proprio giardino in una notte di luna piena, dal lanciare tanti sassolini quante fossero le  verruche in un incrocio stradale, oppure andare dalla fattucchiera a farsele “segnare” e quelle  per incanto sparivano. In questa epoca  illuminata dalla scienza è estremamente sconveniente ricorrere a certi metodi di barbara superstizione, bisogna chiedere aiuto ai camici bianchi che hanno trasformato le innocenti verruche in   micidiali bombe ad orologeria.

L’aspetto più interessante è rappresentato dalla modalità di trasmissione di questo virus: trasmissione sessuale, e dall’ultima scoperta dello Iarc nessuna via è esclusa. “I ricercatori – si legge sulla rivista – sono convinti che sia il cunnilingus che la fellatio  possano causare l’infezione” come sono arrivati a questa supposizione? Forse ai poveri ammalati di carcinoma del cavo orale veniva chiesto se fossero dediti al cunnilingus o alla fellatio, e ai pazienti di  un livello culturale tale da non potere decodificare certi termini cosa chiedevano “A lei piace succhiare il… leccare la …..”? 

Il camice bianco ha abilmente sostituito la cupa veste nera del prete che nascosto dietro la grata del confessionale faceva queste domande imbarazzanti.  Ridatemi il confessionale rivoglio il peccato, soprattutto voglio l’assoluzione. Si il peccato, quello che noi ragazzi degli anni ’70 consumavamo il sabato sera  poi con un “atto di dolore” recitato in fretta  e con  il prete che da dietro la grata la domenica mattina ci assolveva facendo tornare la nostra anima bianca e immacolata.

“Gli scienziati stanno lavorando ad un vaccino contro il cancro alla cervice e sperano che possa avere un’applicazione anche per alcune forme di tumore alla bocca”. Capito? Finanziate gente, finanziate gli scienziati che vi aiutano a proteggervi da voi stessi, loro non vi assolvono, ma vi possono dare i mezzi perché il fio da pagare per avere goduto non sia così alto, mettetevi una mano sul portafogli e aiutate chi lavora per voi.

Zia Maria

 
Chi siamo
Il Comitato d'Onore
Domande frequenti (FAQ)
La piattaforma politica
Aiutaci a lottare
Sedi locali e siti affiliati

MOTORE DI RICERCA INTERNO

Abbonamenti e contatti

Contattaci
Diventa socio
Abbonamento FORCES/Enclave
Come sarà speso il tuo denaro
Clicca qui per ricevere
la newsletter gratuita
Materiali promozionali

Gli opinionisti

Alberto Mingardi
Carlo Stagnaro
Hugh High
Pierre Lemieux
Gian Turci
Il tabacchino - T. Rea
L'angolo di Zia Maria
Antonio Nicoletta

Le librerie

La libreria Italiana
La libreria internazionale

Archivi e altro

Archivio edizioni
Links
Rassegna stampa