La scorrettezza politica dell'onestà intellettuale 
Organizzazione internazionale - Codice Fiscale 95063070106
Non è il compito dello stato libero e democratico cambiare o condizionare il comportamento dei cittadini che, in tale regime, sono lo stato. Tale invece è il compito dello stato totalitario - in qualsiasi guisa si manifesti - perché esso ha sempre considerato il popolo immaturo per la libertà e l'autodeterminazione - e per la creatività, tolleranza e diversità che derivano da esse.
 
The Evidence

L'archivio scientifico che scardina 50 anni di superstizioni sul fumo


 
 
Le rubriche


L'ANGOLO DI GIAN TURCI


Informazioni su FORCES
Chi siamo
Vietato fumare Vietato entrare:
Elenco dei locali che rispettano il diritto
Maledetti ciccioni parassiti sociali
Porci bevitori siete i prossimi
Poveri caffeinomani, ora vi curiamo
Incensatori e profumatori assassini, ecco il vostro turno
La frode del fumo passivo
Uccidiamoli per il loro bene
Scienza rottame
Scienza scorrettissima
Abusi contro i fumatori
La posta di FORCES
Umorismo
Il muro del silenzio
Vietato parlarne: vittorie del tabacco
Quanti sono 'sti morti??
Lo sapevate che...?
Eventi quà e là
IPSE DIXIT: citazioni
Porno Health Canada
Coppa scienza rottame
I servizi speciali
La guerra della nicotina
Di Wanda Hamilton
Multinazionali farmaceutiche: Governi in tasca, salutismo in vendita
La truffa del fumo passivo - Corso rapido per principianti

Attivismo

COMPRA L'INNO DELLA LOTTA AL SALUTISMO
Sostieni FORCES acquistando questa bellissima canzone per soli $0,99!

I treni appartengono anche a chi fuma, e fumare sul treno nel proprio vagone non da fastidio a nessuno!
Boicotta i treni, causa danno!

 
Nato in Italia e vissuto in nord america per 25 anni, Gian Turci è un veterano della lotta al salutismo. Fondatore di FORCES Canada, egli rientrò in Italia nel 1998. Gian è co-fondatore di FORCES Italiana. Totalmente bilingue, egli scrive anche per FORCES International. Premi qui per leggere i suoi articoli in inglese.

14 Dicembre 2006 -  VOGLIO SUBITO IL DIVIETO DI PETO - Abbiamo imparato che i culi delle vacche costituiscono un "problema" per l'effetto serra più grande delle automobili e la conclusione è che bisogna tagliare le mandrie a metà. Essendo io stesso un esperto di emissioni, potrei divertirmi, in occasione delle feste, a dare una spiegazione maccheronica del “problema” prendendo liberamente a prestito la mentalità e la “scienza” degli antifumo/ambientalisti per sostenere il mio punto. Visto poi che ogni referenza alla scienza vera non conta più nulla oggigiorno perché valgono solo gli atti di fede negli “esperti” e dato che sono un vero “esperto” nel campo delle emissioni industriali ed veicolari (ho speso 20 anni nel campo della loro misurazione), chiedo ai lettori di fare anche per me un atto di fede e di spacciare ciò che dico per scienza, mi raccomando. Se lo fa Veronesi, potete contarci che lo posso fare anch’io....

30 Aprile 2006 -  FINALMENTE UN'EPIDEMIA VERA - ...Mentre parla della sua lotta contro la malaria, quindi, l’OMS continua ad ignorare l’unica soluzione disponibile perché è politicamente conveniente adottare il ripugnante Principio di Precauzione, che le permette di promuovere, tra mille altre truffe, spazzatura epidemiologica e politica come le “epidemie” virtuali del fumo e dell’obesità. E’ anche interessante osservare come l’OMS – che lavora sempre mano nella mano con la Banca Mondiale per imporre le frodi e le politiche antifumo nel mondo, prenda le distanze dalla BM quando si tratta di epidemie vere.

11 Marzo 2006 -  LE RAGIONI DEL NON-VOTO - ...quale partito politico rappresenterà l’interesse dei fumatori, degli automobilisti, di chi beve e di chi ama la Mac Donald’s, per esempio? Nessuno, perché l’integrazione della politica, scienza rottame e salute è praticata da tutti, Destra e Sinistra.

23 Maggio 2005 - LA CELEBRAZIONE DEGLI EMERITI IDIOTI - Ecco come gli idioti ottengono i loro scopi: con distruzione economica ineluttabile in cambio di vantaggi speculativi – anche se è giusto indicare che in questo caso è più idiota chi compra il pacchetto che chi lo vende. E’ di questi giorni la notizia che...

25 Gennaio 2005 - LE NOSTRE CONNESSIONI CON L'INDUSTRIA DEL TABACCO: DUE FRANCHE PAROLE COME SEMPRE - ... Diamo dunque un’occhiata alle nostre “connessioni” con l’industria del tabacco. Abbiamo sempre detto che non consideriamo la collaborazione con l’industria delle sigarette né sbagliata né immorale, perché trattasi di un’industria legale come tutte le altre. L’abbiamo cercata, questa collaborazione? Certo!...

15 Gennaio 2005 - QUANTO FACCIAMO PAURA - ...Secondo e molto importante punto è questo: Pierino è andato in televisione. Si, Pierino sono io, che sono riuscito a dire che l’evidenza “scientifica” sul fumo – particolarmente quello passivo – non esiste. E poi ho detto anche che quello attivo è solo questione di dose. Allarme, il querulo Gian Turci ha fatto adirare il Sirchia!

9
Gennaio 2005 - "EDUCARE" IL POPOLO SENZA INTERPELLARLO -
L’errore fatale di noi difensori delle libertà personali è credere che i salutisti misurino la realtà sociale con il nostro stesso metro perché, dopo tutto, hanno simili valori. Ci rifiutiamo quasi di accettare che i loro valori sono diversi, che il potere nella salute pubblica è ora in mano al salutismo, il quale impone tali valori al popolo con informazione pilotata a scopo di mutamento culturale.

8 Gennaio 2005 - LO STATO E LA NEGAZIONE DELLA LIBERTA' -
L’inversione è relativa al postulato, e oggi siamo invertiti in molti modi. Nel mondo relativo, si può affermare che ogni variabile è assoluta se si cambia la referenza relativa. Basta giocare con le parole: facciamo l’esempio del marinaio sociale. Quando al largo, il marinaio di una volta faceva  riferimento al faro sulla costa; se la direzione era sbagliata, girava la barca e si rimetteva in rotta. Il marinaio di oggi mette il faro a traino su una zattera così può dire di essere sempre sulla rotta giusta.

7 Gennaio 2005 - ELOGIO CINICO DEL FUMATORE - Oggi ci vantiamo di aver sconfitto razzismo, sessismo e discriminazione. E’ scorrettissimo raccontare barzellette su zitelle acide, negri e musulmani. Guai poi a discriminare contro tendenze sessuali – e occhio pure al nazionalismo oggi che si usano schiacciasassi culturali per levigare la strada ai minimi comuni denominatori globali. Vogliamo credere di essere migliorati, ma abbiamo solo cambiato vittime. Oggi il ciccione ha rimpiazzato la zitella, il fumatore senz’altro il negro. L’avversione per il bevitore cresce con fervore coranico, mentre il caffè è sempre più “associato” a malattie; presto berlo costituirà prova di una dipendenza che necessita di qualche “terapia sostitutiva” sullo stile della nicotina. Benvenuti nel Taleban salutista.

6 Gennaio 2005 - FUMO PASSIVO: OLTRE LA BUFALA - Il ministro Sirchia dice che fumo passivo è un contaminante, quindi va vietato in pubblico perché fa male: questa è la base del nuovo proibizionismo. Su che si basa questa affermazione? Su studi. Domanda: esiste uno tra i lettori di questo giornale che si sia preso la briga di leggerne almeno uno? Probabilmente no, perché si fa fede sugli esperti e sui ministri tecnici. Ma cosa dicono questi studi? Nulla. (L'Indipendente, 5 Gennaio 2005, pagina 1)

5 Gennaio 2005 - I RAGIONAMENTI DEL MENGA - Sulla scia del Tabacchino di FORCES che ci segnala il brillante articolo su "Libero” di Davide Giacalone, direttore della rivista “Smoking” e definito “leader dei tabagisti” (mamma mia) non posso trattenermi dallo scrivere poche righe di commento.

21 Aprile 2004 - RIFLESSIONI DI UN AUTOMOBILISTA SUL GRANDE FRATELLO -  Alcune riflessioni al volante durante un breve viaggio da Milano a Genova.

7 Aprile 2004 - LE PILLOLE PER DIGERIRE LA POLITICA - 4 Aprile 2004 -- Questo articolo esamina con nuova documentazione la presa ormai quasi completa del potere politico effettivo da parte del tandem Big Pharma-"salute pubblica.

16 Febbraio 2004 - SONO IRRESPONSABILI PUBBLICI CHE ATTENTANO ALLA VERITA' DELLA SALUTE - Avevamo promesso ai nostri lettori che avremmo replicato a quanto affermato da Umberto Veronesi sul settimanale "Oggi" a proposito del fumo nei film e in TV e sulla disinformazione sulla nocività del fumo. L'arduo compito è caduto sul nostro presidente Gian Turci che ha scritto un articolo che sarà senz'altro ignorato dalla "salute pubblica" e dai mezzi di informazione di massa che sono al suo servizio.

SALEM - 29 Giugno 2003 - Sta succedendo di nuovo. La marca “Salem” viene dall’omonima città, che ebbe la triste peculiarità di dare la caccia alle streghe in America. Sta succedendo di nuovo – e non solo in America; anche in Europa, anche in Italia, dove si parla di "pubblicità occulta"; dove l'antifumo nelle scuole ha lo scopo di dare disinformazione sistematica sugli effetti del fumo agli studenti -- per spaventarli, per renderli isterici contro i genitori, e contro chiunque altro sia sorpreso a fumare.

LA GANG DEL CONTROLLO ULTIMO: le frodi della scienza rottame stanno per diventare norma planetaria -  - OK ragazzi, le gang salutiste internazionali s’incontrano a Ginevra questa settimana sotto lo striscione farmaceutico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per avanzare ulteriormente i piani antifumo e imporre proibizioni e tassazione a iosa – per non parlare della rivoltante orgia di paternalismo gratuito.

LA VERA BATTAGLIA - ...Non è necessario guardarsi troppo attorno per rendersi conto di quello che sta succedendo in questi giorni sulla faccenda del fumo. Bisogna però prestare attenzione alla stampa internazionale per capire che questa offensiva, in simultanea, è organizzata a livello mondiale. E’ di ieri la notizia che nelle Filippine 70 fumatori sono stati incarcerati in due giorni per aver fumato in pubblico. Quanto accade oggi fu previsto da molti da parecchio tempo -- che però, allora, furono “liquidati” dagli stolti (e da chi aveva interesse) come fossero stati allarmisti Orwelliani -- magari pagati dalle multinazionali del tabacco. Oggi ciò è realtà.

FUMA CHE TI PASSA: ECCO PERCHÉ NESSUNO VUOLE LA SIGARETTA MENO PERICOLOSA   ... Di fronte a una sigaretta che sia davvero e significativamente meno pericolosa, la diatriba su quanti "morti" e malattie il fumo veramente causi diventa inutile. La sigaretta più sicura è un’opportunità che non possiamo più permetterci di ignorare.

INTERVISTA DE "IL GIORNALE" A GIAN TURCI  - Pubblichiamo l’intervista di Stefano Lorenzetto de “Il Giornale” a Gian Turci, presidente della nostra associazione. L’intervista è stata pubblicata sul quotidiano domenica 13 Ottobre scorso, nella rubrica "Tipi italiani".

IL FUMO PASSIVO FA COMODO A TUTTI In occasione della Giornata Mondiale dei Fumatori, regaliamo ai nostri lettori, in anteprima assoluta, un brano di Gian Turci. Intitolato "Il fumo passivo fa comodo a tutti", esso è tratto dal libro di Steven Milloy "Fuma pure. Scienza senza senso" (a cura di Carlo Stagnaro e Gian Turci, Roma: Stampa Alternativa). L'edizione italiana comprende alcune appendici a proposito di alcuni problemi che ci affliggono: si tratta dei prestigiosi contributi di Franco Battaglia, Gerard Bramoullé, Roberto Festa e Alberto Mingardi, più due scritti dei curatori. La prefazione al volume è di Antonio Martino. Il libro sarà in distribuzione alla fine di questo mese, e ci auguriamo, con questa succulenta anticipazione a proposito della truffa del fumo passivo, di invogliare tutti gli amici, fumatori e no, ad acquistarlo e diffonderlo. Vale la pena ricordare che esso viene pubblicato con il contributo di FORCES Italiana.

IARC: LA TRUFFA DEVE CONTINUARE - ...Ecco dove entra in gioco la IARC. La truffa EPA è stata sì ripetuta ma, questa volta, al sicuro dalle corti federali americane, imprendibile a livello internazionale, e sancita dal tandem OMS-ONU.

IL DISCORSO A NAPOLI - Riportiamo il discorso di Gian Turci pronunciato a Napoli in occasione dell'incontro "Salutismo e Libertarismo" tenutosi Sabato 20 Aprile 2002.

INTOLERANCE UNO - Oggi non siamo più così barbari. Il ministero della propaganda non c'è più: c'è quello della sanità. Dio proibisca discriminazioni su razza e sesso, ma benedica quelle sullo stile di vita. Il Pericolo Giallo del Duce ci fa sorridere, perché abbiamo scoperto quello vero: Philip Morris. L'odiata, onnipresente croce uncinata è rimpiazzata dal benvenuto, onnipresente disco barrato. Le camicie nere, messe in candeggina morale, sono ora camici bianchi, ma dicono la stessa cosa: non essere sani è un reato contro lo Stato.

LA SIGARETTA ANTICANCRO: CI HANNO PRESO PROPRIO PER SCEMI - ...Parlando seriamente, c'è poco da stare allegri. E' triste vedere come certa stampa sia pronta a riportare tutte le baggianate che si dicono sul fumo, con totale deferenza ad ogni camice bianco, e senza minimamente curarsi di verificare ciò che riporta... Ancora più rattristante è la nozione che i cosiddetti "luminari" della scienza medica, mentre brancolano nel buio più pesto quando si parla di cancro, abbiano il coraggio di prestarsi a disinformazioni, paure e rimedi che, per intelletto e scienza, non hanno nulla da invidiare ai tempi più tenebrosi del Medio Evo. Ma le notizie non sono tutte grame. Il lato buono è che non siamo ancora del tutto scemi, e le fandonie sul fumo non le beviamo - siano esse infuse col tè o meno.

EFFETTO SERRA: UN'ALTRA CORTINA DI FUMO PASSIVO? - Proprio come per il fumo: l'ortodossia asinina dice che esso è responsabile di tutti i mali, e che Dio maledica (e specialmente imbavagli) coloro che non sono d'accordo. Il bigottismo non è certo limitato alle sigarette ma, come FORCES ha sempre sostenuto, esso è solo una manifestazione di un perbenismo e conformismo ottuso ed arrogante che si manifesta, tra mille esempi, anche nel dogma ambientalista, nella guerra ai cibi, nel femminismo a oltranza, e in spesso assurde norme di sicurezza (dove non si esita mai a calpestare le scelte dell'individuo), in nome di un non meglio definito o definibile "bene comune" stabilito da burocrati, gruppi di lobbisti e politicanti -- e su cui i cittadini non hanno nemmeno la possibilità di votare.

MACCHE' SIGARETTA, FATTI UNA PERETTA - I fumatori non sono drogati; sono peggio, e non meritano nemmeno il rispetto dello Stato. Non come i tossicomani che, invece, sembrano avere la simpatia di certi politici. Giovani, ascoltate ed agite di conseguenza: il ministero della sanità italiano sembra implicare che, se proprio non volete essere astinenti, è meglio spararsi una peretta d’eroina o rincoglionirsi con la marijuana, piuttosto che fumare tabacco!

TERZO REICH: IL SALUTISMO AL POTERE - E' ora disponibile nelle librerie di tutta Italia il libro sul salutismo nazista "La guerra di Hitler al cancro", scritto da Robert Proctor. L'agghiacciante similitudine tra il moderno salutismo di stato e quello nazista è troppo lampante per essere ignorata, anche da coloro che si rifiutano di vedere.

"PREOCCUPAZIONI" IN INGHILTERRA PER GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA PILLOLA ANTIFUMO: ONDATA DI CONVULSIONI - "Mentre il motivo per cui i cani abbaiano allo stesso tempo resta misterioso, non è così per i ministeri della sanità: lo scorso Giugno, infatti, Glaxo aveva pronta la pillola antifumo - un pericoloso farmaco contenente Bupropione. ... Ecco che nasce lo Zyban, la "miracolosa" pillola antifumo, alacremente promossa in  Italia dal nuovo Ministro della Sanità, al punto da istituire un ufficio speciale del MInistero per informazioni."

TE LA DO IO LA PILLOLA ANTIFUMO! - "...Non ha dato problemi??! Che balla... Beh, per forza, si parla di antifumo… d’altra parte, l’influenza delle case farmaceutiche su medici e  ospedali non è un gran segreto!… Vediamo come stanno realmente le cose..."

OMS: ASINUS ASINUM FRICAT -  "Questi fatti però non sembrano turbare proprio nessuno. Da ciò si può dedurre che, nel mondo dell'OMS, essere influenzati dall’industria del tabacco è un peccato mortale, ma essere venduti a multinazionali farmaceutiche e al governo USA va benissimo."

CONTRABBANDIERI, NON RUBATE! IL GOVERNO ODIA LA CONCORRENZA - "Può sembrare un titolo scherzoso ma non lo è. Se consideriamo che la Philip Morris fa circa 600 lire su un pacchetto di Marlboro e lo Stato ne fa sei volte tanto, c'è poco da scherzare. C'è una grossa differenza tra il prelevare una percentuale frazionaria da un bene per fini sociali ed imporre un versamento pari a cinque o sei volte il valore del bene stesso. Il primo caso si chiama tassa, il secondo furto."

RAPINA A MANO ARMATA - "E’ interessante osservare come i media italiani, sempre così attenti a riportare tutto quanto condanna il tabacco, i suoi produttori e i suoi consumatori, stiano completamente ignorando i titoli di quasi tutti i maggiori giornali statunitensi circa la sentenza record della Florida. La saga anti-tabacco americana sta, infatti, cominciando a disgustare perfino gli stessi antifumo – vale a dire quegli antifumo che abbiano ancora un pizzico di onestà."

LEGGE VERONESI: LA FRODE DEL FUMO PASSIVO E' ARRIVATA ANCHE IN ITALIA - "Ecco, ci siamo: l'infezione antifumo è approdata anche in Italia. Noi fumatori siamo ufficialmente degli appestati senza riguardo per il prossimo, e ci meritiamo quindi di essere cacciati fuori da tutti il locali. Poco importa se paghiamo migliaia di miliardi allo stato."

BISOGNA DIRE CHE IL FUMO FA MALE - "Il mondo anglosassone sembra essere impazzito con allarmi sulla salute che si succedono con ritmo più che giornaliero; fortunatamente, l’Italia sembra restare nei limiti della sanità mentale invece di sconfinare nella pazzia. Viva L’Italia? Si, ma con cautela. Le tentazioni della repressione e del 'bastone' affascinano sempre coloro che non hanno le risorse mentali per capire dove il bastone porti."

COS'E' LA SCIENZA ROTTAME? - Siccome troverete questo termine molto spesso in questo sito, ecco la definizione di scienza rottame.

 

La costituzione di FORCES International
Il Comitato d'Onore
Domande frequenti (FAQ)
La piattaforma politica
Aiutaci a lottare
Sedi locali e siti affiliati
Statistiche del  sito
Vuoi fare pubblicità su FORCES? Clicca qui
MOTORE DI RICERCA INTERNO
Abbonamenti e contatti
Contattaci
Dona o diventa socio
Abbonamento FORCES/Enclave
Come sarà speso il tuo denaro
Clicca qui per ricevere
la newsletter gratuita
Materiali promozionali
Gli opinionisti
Alberto Mingardi
Carlo Stagnaro
Hugh High
Pierre Lemieux
Gian Turci
Il tabacchino - T. Rea
L'angolo di Zia Maria
Antonio Nicoletta

L'angolo del medico

Elio F. Gagliano

Le librerie
La libreria Italiana
La libreria internazionale
Archivi e altro
Archivio edizioni
Links
Rassegna stampa