Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

DONA A FORCES E DIFENDI I TUOI INTERESSI CONTRO PROIBIZIONISMO E TRUFFE STATISTICHE. ABBIAMO BISOGNO DI TE!!

The Evidence

L'archivio scientifico che scardina 50 anni di superstizioni sul fumo



Ritorno alla pagina principale di FORCES Italiana
Home

Le rubriche

UCCIDIAMOLI PER IL LORO BENE
La pillola antifumo: uccisi con la complicità dei ministeri della "salute"

Informazioni su FORCES

Maledetti ciccioni parassiti sociali
Poveri caffeinomani ora vi curiamo
Porci bevitori siete i prossimi
Incensatori e profumatori assassini, ecco il vostro turno
La frode del fumo passivo
Uccidiamoli per il loro bene
Scienza rottame
Scienza scorrettissima
Abusi contro i fumatori
La posta di FORCES
Umorismo
Il muro del silenzio
Vietato parlarne: vittorie del tabacco
Quanti sono 'sti morti??
Lo sapevate che...?
Eventi quà e là
IPSE DIXIT: citazioni
Porno Health Canada
Coppa scienza rottame

I servizi speciali

La guerra della nicotina
Di Wanda Hamilton
Multinazionali farmaceutiche: Governi in tasca, salutismo in vendita
La truffa del fumo passivo - Corso rapido per principianti
 
 
 
 
 
 
 
 

I fatti sullo Zyban (Verificare i dati qui - Francese e qui - Inglese)

  • Canada (Maggio 2001): 2 milioni di prescrizioni, 1.127 rapporti di effetti collaterali, di cui 682 considerati seri, e 19 morti.
  • Inghilterra (aggiornato): 419.000 "clenti", 6.975 rapporti di effetti collaterali, di cui 57 decessi (rispetto ai 18 dell'anno precedente), e 168 rapporti di convulsioni. 
  • Germania: 4 morti.
  • Australia (Agosto 2001): 150.000 "clienti", 1.215 rapporti di effetti collaterali, di cui 18 decessi.
  • Nuova Zelanda (Agosto 2001): 23.000 prescrizioni, 218 rapporti di effetti collaterali.
  • Stati Uniti: 5 milioni di prescrizioni all'anno, 549 rapporti di effetti collaterali, di cui 19 morti (dal Novembre del 1997 al Maggio 1999 - Nota: I dati americani sono incerti per la mancanza di un sistema mutualistico di stato; inoltre, neanche le informazioni private sono più disponibili dal 1999).

Ma l'industria farmaceutica continua a negare ogni collegamento diretto (e le metodologie usate sono più affidabili di quelle usate per le "attribuzioni" di malattie e morti al fumo), mentre i "professionisti antifumo" continuano impunemente a convincere i fumatori che sono tossicomani con complicità di media e benedizione di stato, e con il non troppo implicito messaggio che il tabagismo (malattia che non esiste), e' "curabile" con "terapie" farmacologiche. E il ministero della salute italiano tace: del fumo non si parla se non male.

6 Febbraio 2004 - QUELLO CHE GLI ANTIFUMO DI PROFESSIONE NON VI DIRANNO MAI - Dalla Francia arriva una notizia che i professionisti della lotta al fumo sicuramente cercheranno di insabbiare e tenere ben nascosta: la rivista Prescrive, osservatorio dei farmaci oltralpe, ha lanciato infatti un grido di allarme per l’eccessivo uso di antidepressivi usati per abbandonare le sigarette. Il farmaco bupropione è indicato anche contro l’astinenza da nicotina, ma troppi sono i suoi effetti collaterali, tanto da poter essere assunto solo sotto stretto controllo medico. Eppure sono centinaia di migliaia i pazienti che ricorrono a questo farmaco per vincere la propria lotta contro la “dipendenza” dal fumo. Gli effetti sono devastanti: si passa dalle reazioni immunoallergiche a quelle neurologiche, da quelle psichiatriche alle cardiovascolari. Ben 12 decessi sono ritenuti sospetti, nel senso che è possibile che vi sia un legame diretto con il trattamento.'

Naturalmente il ministro della "salute", così "preoccupato" del nostro bene da sostenere truffe scientifiche, non fa assolutamente nulla per ledere gli interessi delle multinazionali farmaceutiche. Chissà, forse è contento: più vittime della propaganda antifumo muoiono, più numeri si possono aggiungere alle statistiche false sulla mortalità "da fumo".

“FUMARE FA MALE, PRENDI LA PILLOLA ANTIFUMO”. ETÀ 18 ANNI: LO TROVANO IMPICCATO A UN ALBERO - 27 Febbraio 2003 - Col cervello lavato dalla propaganda e dalla disinformazione di stato Nick Hirst, un giovane inglese di 18 anni, si  convince che il fumo lo ucciderà e che diminuirà le sue prestazioni atletiche e chissà, anche quelle con le ragazze - proprio come dice la televisione. Come tante altre vittime, Nick corre in farmacia a comprare lo Zyban... (continua all'interno...)

Reportage esplosivo:
Chi paga la disinformazione su fumo e salute? Perchè? Quanto?

Multinazionali Farmaceutiche:
GOVERNI IN TASCA, ANTIFUMO IN VENDITA


LA GUERRA DELLA NICOTINA - Un nuovo reportage investigativo originale di FORCES - Scritto da Wanda Hamilton
Use the antismoking pill. You will quit - GUARANTEED!Usate la pillola che vi farà smettere di fumare - in un modo o nell'altro!

Per coloro che possono leggere l'inglese, ecco in anteprima il collegamento al sito di Canadian Adverse Reaction Drug Letter,

Volume 10,
Number 1

January 2000

pubblicato dal Ministero della Sanità canadese. Andate a vedere lo  Zyban, e leggete... in soli 13 mesi si contano 3 morti per reazioni cardiovascolari, 64 rapporti su convulsioni, 7 casi di ipoglicemia, 128 casi di reazioni allergiche, 52 casi di reazioni psichiatriche, 16 rapporti di disturbi visivi, e così via. Ma il Ministero della Sanità italiano e certi medici ci dicono che "non ci sono problemi".

La monografia originale inglese della pillola antifumo, inclusi effetti collaterali

La traduzione della monografia in italiano

La traduzione degli effetti collaterali in italiano

COMMENTARI
Te la do io la pillola antifumo!

Articoli pertinenti all'industria farmaceutica
USA: astenersi dalle droghe adesso è un crimine
------
Che ogni bambino ingoi una pillola
------
Soci per la distribuzione di nicotina?

 

MORIRE DI ZYBAN? 24 Gennaio 2002 - Finalmente anche qualche associazione di consumatori italiani comincia a vedere i pericoli dello Zyban - la pillola che ti fa smettere di fumare, in un modo o nell'altro. "Il farmaco antifumo Zyban, da quando e' comparso su produzione della Glaxo Wellcome, si e' tirato dietro una serie infinita di proteste e allarmi, dagli Usa al Canada, dalla Germania alla Gran Bretagna e alla Spagna, fino alla Francia dove e' stato bollato come "deludente". Negli altri casi si tratta di morti piu' o meno legate all'uso di questo farmaco. La certezza c'e', per esempio, in Germania, dove lo scorso 11 settembre l'Agenzia tedesca del farmaco (Bfarm) ha confermato la notizia diffusa dalla tv pubblica Zdf, ossia la morte di quattro persone che l'avevano assunto", afferma la ADUC in un comunicato stampa, e gira la domanda al ministero della salute (che provvede persino una linea verde per la promozione dei farmaci antifumo). Noi non siamo troppo ottimisti: il ministero è troppo occupato a diffondere disinformazione sul fumo e a multare i fumatori per ascoltare richieste del genere; e poi, che direbbero le multinazionali farmaceutiche che finanziano le campagne antifumo?

 

INGHILTERRA: IN UN SOLO ANNO, TRIPLICANO I MORTI CHE CREDEVANO DI "SALVARSI LA VITA" 24 Gennaio 2002 - Mentre i governi  incrementano le rabbiose campagne disinformative antifumo, i propagandisti vanno in giro con i prodotti farmaceutici di cessazione in tasca, e usano media e scuole per convincere giovani e adulti fumatori che sono "dipendenti", e che moriranno di malattie da tabagismo (non provabili), e che la loro unica "salvezza" è l'uso di prodotti farmaceutici. Nel frattempo, tali prodotti non solo sono inefficati, ma continuano a causare morti che non sono virtuali, ma reali. Mentre si aizza il popolo contro le multinazionali del tabacco e i loro "profitti sulla morte", si distrae l'attenzione dalle multinazionali farmaceutiche, che alimentano le campagne contro il fumo, traendo enormi profitti dall'isterismo collettivo.

 

LO ZYBAN CAUSA DISABILITÀ PERMANENTI   - 30 Luglio 2001 - "Mia figlia era atletica e sanissima prima di prendere questo farmaco. Ma ora i medici dicono che dovrà prendere medicine per il resto della sua vita". L'enorme catena di morti e di disabilità permanenti causata dalla pillola antifumo continua ad essere negata dall'industria farmaceutica che, avendo acquistato con denaro contante la necessaria protezione politica, schernisce le vittime, e afferma che è tutta colpa del fumo e dei fumatori, invocando anche la multifattorialità delle malattie e delle morti causate dallo Zyban - quella stessa multifattorialità che è totalmente ignorata quando si fabbricano le truffe statistiche che attribuiscono tutti i mali al fumo; due metri per la stessa misura, quindi, da applicare a seconda della situazione del momento da parte dei salutisti, che hanno ormai ridotto la scienza ad un farsesco attrezzo politico.

 

ZYBAN COLLEGATO ALL'INCREMENTO DI EFFETTI  COLLATERALI NEGATIVI IN GRAN BRETAGNA engsmall.gif (1030 bytes) - 6 Luglio 2001 - La Reuters Health di Londra riporta: "Il numero di effetti collaterali negativi riportato nel Regno Unito è incrementato di oltre un terzo, principalmente a causa dello Zyban, la pillola antifumo prodotta dalla GlaxoSmithKline. Le più recenti statistiche del Medicine Control Agency dimostrano che il numero delle "tessere gialle" (che sono usate per registrare effetti collaterali negativi da farmaci) ricevute tra Gennaio e Aprile 2001 sono incrementate del 37% rispetto allo stesso periodo del 2000. Il numero di serie complicazioni è anche aumentato del 16%. "Il fattore più significativo dell'aumento del 37% è il gran numero di rapporti associati con lo Zyban, la pillola antifumo" ha spiegato un portavoce del Medicine Control Agency a Reuters Health". Mentre la stampa estera continua a riportare i devastanti effetti della pillola creata per curare la malattia che non esiste, il tabagismo, in Italia il Ministero della Sanità e la stampa osservano rigoroso silenzio. Forse è perché ciò non "fa notizia"; ma, più probabilmente, la ragione è un'altra: perbacco, si potrebbe anche essere fraintesi, ed essere accusati dagli antifumo di far capire ai fumatori che è meglio continuare a fumare piuttosto che smettere coi veleni farmaceutici -- e ciò non sarebbe certo politically correct. Tanto, si parla della salute e della vita di fumatori, mica di persone "come si deve".
 

CENTINAIA DI EFFETTI COLLATERALI PER VIA DELLO ZYBAN, LA PILLOLA ANTIFUMO engsmall.gif (1030 bytes)- 21 Giugno 2001- Australia - "Un comitato governativo federale che segue la pillola antifumo Zyban ha ricevuto quasi 800 rapporti di effetti collaterali negativi in sette mesi dall'apparizione del farmaco sul mercato. Si sono riscontrate nove morti che possono essere associate all'uso del farmaco. Il comitato del dipartimento della sanità afferma che reazioni epidermiche, disturbi psicologici e disordini del sistema nervoso sono le reazioni più comuni. Un rapporto del dott. Elizabeth Benson nel Medical Journal of Australia di oggi afferma pubblicamente che la pubblicità sul farmaco ne ha causato un'ondata di popolarità, al punto che oltre 200.000 prescrizioni sono state emesse al primo di Marzo di quest'anno." ...E tutto è tranquillo sul fronte italiano. Cliccare qui per la rubrica: Uccidiamoli per il loro bene.

 

LE AUTORITA' AUSTRALIANE INVESTIGANO LA PILLOLA ANTIFUMO engsmall.gif (1030 bytes)- 21 Maggio 2001 - Mentre in Italia continua il muro del silenzio informatico e politico, la stampa estera riporta che le autorità sanitarie australiane hanno finalmente deciso di investigare i nefandi effetti della pillola antifumo. Oltre alle varie morti, le autorità investigheranno anche 500 casi di severi effetti collaterali in coloro che hanno usato lo Zyban per smettere di fumare. Il produttore ed i suoi collaboratori si adoperano per deflettere l'evidenza, affermando che è tutta colpa del tabacco, e che i fumatori sono comunque a rischio. Ma siccome molte morti sono in fumatori giovanissimi, sani, e che hanno fumato da pochissimo tempo, si fa finalmente strada il concetto che le campagne antifumo siano null'altro che la tattica dell'industria farmaceutica, e dei loro amici nei ministeri della sanità, per indurre i fumatori a consumare prodotti di cessazione.

 

Kerry, 21 anni, la più recente vittima della propaganda antifumo. Uccisa in 10 giorni.PILLOLA ANTIFUMO COLLEGATA A DECESSO engsmall.gif (1030 bytes) - "I morti occasionali tra coloro che prendono lo Zyban erano previsti, considerando che parliamo di fumatori, gente con una lunga abitudine, e molti di loro hanno 40 anni o più, ed un incrementato rischio di malattie cardiache".

27 Aprile 2001 -Solo pochi giorni fa abbiamo riportato 3 morti in Australia (vedi sotto). La media delle morti in Inghilterra è ora due per settimana nelle ultime otto settimane. Sopra riportate in blu sono le parole di una delle marionette dei farmaceutici, che mente al mondo per proteggerne gli interessi.

David, 26 anni, ucciso in 10 giorniKerry, inglese, aveva 21 anni ed era affetta dalla malattia che non esiste: tabagismo. David, canadese, ne aveva 26. Entrambi sono vittime della propaganda antifumo dei rispettivi ministeri della sanità, ormai fantocci dell'industria farmaceutica. Non abbiamo tutte le foto delle vittime della pillola "miracolosa". Se le avessimo, riempirebbero questa pagina, e comunque sarebbero solo quelle conosciute. Gli antifumatori prezzolati denunciano morti teoriche, statistiche e scientificamente non provabili, ma sono totalmente silenti quando i risultati della loro propaganda si materializzano in cadaveri, mentre politici corrotti o incompetenti voltano la testa dall'altra parte, e l'ecatombe continua, solo perché qualche bastardo deve arricchirsi sulla pelle altrui. Si scusi il tono, ma considerate le circostanze, pensiamo sia appropriato.

LA "CURA" DEI FUMATORI PUO' ESSERE FATALE engsmall.gif (1030 bytes)- 17 Aprile 2001 - Australia - La morte di tre persone è stata collegata all'uso dello Zyban, la pillola antifumo. Oltre 500 persone hanno riportato sintomi collaterali negativi negli ultimi cinque mesi. "Con solo tre morti, sono certo che siamo ben sotto la percentuale di morti che ci si aspettava rispetto alla massa della popolazione che prende il farmaco" dice una marionetta dell'industria farmaceutica, che così continua: "I morti occasionali tra coloro che prendono lo Zyban erano previsti, considerando che parliamo di fumatori, gente con una lunga abitudine, e molti di loro hanno 40 anni o più, ed un incrementato rischio di malattie cardiache". Ah, beh, se erano fumatori... Poco importa che il "rischio" di malattie cardiovascolari da fumo sia così infinitesimale da essere trascurabile (99,9% delle possibilità di un non fumatore di evitarle); ciò appartiene al reame della verità, cioè non nella lega del salutismo. "Non è affatto la pillola miracolosa che tutti vogliamo", dice Michael Shephard, una delle vittime. Parli per se stesso, Mr. Shepard, e metta in moto il cervello: fumare è una gioia cui non vogliamo rinunciare!

 

FAMIGLIA INGLESE RICHIEDE INCHIESTA SULLO ZYBAN engsmall.gif (1030 bytes)- 14 Aprile 2001 - Alan Ridley fumava, ed era stato convinto di essere malato di "tabagismo" dalla propaganda di stato; quindi aveva deciso di "guarire" da questa malattia che non esiste. Ha iniziato quindi ad ingerire la "miracolosa" pillola antifumo, ed il miracolo è accaduto. Alan ha smesso di colpo di fumare le 20-40 sigarette al giorno che gli si diceva che "facevano male": è morto, probabilmente grazie allo Zyban, la pillola che ti fa smettere di fumare, in un modo o nell'altro.

Il costo in vite umane della propaganda antifumo continua a salire. Dalla pubblicazione del nostro ultimo articolo all'inizio di Marzo scorso, solo in Inghilterra dove - a differenza dell'Italia - le cifre sono pubblicate, i morti sono saliti da 18 a 35, che è il numero di cadaveri accumulato da Luglio 2000, quando lo Zyban ha cominciato ad essere spacciato simultaneamente in Italia ed in Inghilterra, in perfetto sincronismo con incrementati divieti di fumare da parte dei rispettivi ministeri della sanità.

 

Nello stesso periodo in Gran Bretagna, i casi di gravi effetti collaterali sono saliti a 4.986, con un aumento di 1.529 casi in sole sette settimane. E il santone Veronesi, così amato da troppi italiani e da certa stampa, mentre smentisce (giustamente) i pericoli dell'elettrosmog, omette di fare ciò che lederebbe gli interessi delle multinazionali farmaceutiche: aprire un'inchiesta ufficiale. Come mai? Dov'è l'etica professionale ed il suo dovere, signor "ministro tecnico"? Troppo indaffarato a disinformare gli italiani sul fumo?

ZYBAN: LA CURA E' PEGGIO DEL MALE engsmall.gif (1030 bytes)

CANADA: LA VEDOVA DI UNA VITTIMA DELLO ZYBAN VUOLE CHE IL FARMACO SIA TOLTO DAL MERCATO engsmall.gif (1030 bytes)

CANADA: NEGATE OPERAZIONI ORTOPEDICHE AI FUMATORI engsmall.gif (1030 bytes)

CANADA - LA PILLOLA ANTIFUMO UCCIDE UN ALTRO FUMATORE: AVEVA 26 ANNI itsmall.gif (310 bytes)

 

SEI UN FUMATORE? E IO MEDICO NON TI OPERO

TRAPIANTI RENALI NEGATI AI FUMATORI engsmall.gif (1030 bytes)

UN ALTRO MORTO A CAUSA DELLA PILLOLA ANTIFUMO itsmall.gif (310 bytes)

"PREOCCUPAZIONI" IN INGHILTERRA PER GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA PILLOLA ANTIFUMO: ONDATA DI CONVULSIONI engsmall.gif (1030 bytes)

Chi siamo
Il Comitato d'Onore
Domande frequenti (FAQ)
La piattaforma politica
Aiutaci a lottare
Sedi locali e siti affiliati

MOTORE DI RICERCA INTERNO

Abbonamenti e contatti

Contattaci
Diventa socio
Abbonamento FORCES/Enclave
Come sarà speso il tuo denaro
Clicca qui per ricevere
la newsletter gratuita
Materiali promozionali

Gli opinionisti

Alberto Mingardi
Carlo Stagnaro
Hugh High
Pierre Lemieux
Gian Turci
Il tabacchino - T. Rea
Antonio Nicoletta

Le librerie

La libreria Italiana
La libreria internazionale

Archivi e altro

Archivio edizioni
Links
Rassegna stampa